Neve e Cultura: sciare in Piemonte, tra eventi e gastronomia

Neve e Cultura: sciare in Piemonte, tra eventi e gastronomia

© http://www.vialattea.it/

L'iniziativa della Regione per il turismo invernale. Il Circolo dei Lettori a Sestriere, tra incontri e appuntamenti culturali. Alla scoperta delle Montagne Olimpiche

 /  / 

Torino - Martedi 29 novembre 2016

Il modo intelligente di vivere l’inverno, è questo il claim della nuova iniziativa targata Piemontexperience e sostenuta dalla Regione Piemonte che guarda al turismo invernale. E turismo invernale, in Piemonte, vuol dire montagne olimpiche. Sci, snowboard, fondo, ciaspole, ma anche bellezza del paesaggio mozzafiato e relax: qualsiasi sia la passione che porta una fetta importante di amanti della montagna italiani, e un consistente flusso di stranieri, in arrivo soprattutto dal Regno Unito, dalla Scandinavia e dagli Usa, sulle Alpi del Piemonte, il sistema turistico piemontese serve sul piatto dell’annata 2016-2017 una nuova formula, ricca e innovativa.

Neve&Cultura si propone infatti come campagna rivolta al turismo legato alla neve: non solo sport, che certo la fa da padrone, ma un’offerta completa, che guarda anche ai numerosi turisti della montagna che non sciano. Per loro, e non solo, l’offerta include un ventaglio di possibilità davvero ampio, che spazia dal patrimonio artistico e culturale delle valli piemontesi, all’attrattività di Torino, città dello shopping. In pochi chilometri è infatti possibile stare in pista a Bardonecchia in mattinata e trasferirsi a Torino per una merenda golosa, oppure sciare sul Monte Rosa e cenare a bordo lago.

La grande macchina organizzativa di Neve&Cultura partirà a breve, con l’avvicinarsi delle festività, e proprio durante le vacanze natalizie sperimenterà alcune formule innovative. Tra queste, la collaborazione con il Circolo dei lettori di Torino, che sale in quota, alla Casa Olimpia di Sestriere, candidandosi così a diventare il centro culturale più alto di Italia.

«Stiamo lavorando per il programma culturale – ha annunciato Luca Beatrice, presidente del Circolo – al momento possiamo annunciare che tra il 27 dicembre e l’8 gennaio saremo a Casa Olimpia con quattro incontri con autori di fama internazionale e diversi laboratori per bambini».

Ma altre occasioni sono in arrivo, secondo la nuova sinergia inclusiva su cui puntano la Regione e i Comuni del comprensorio alpino. Casa cantoniera di Sestriere ribattezzata Casa Olimpia dopo la ristrutturazione legata alle Olimpiadi invernali 2006, la struttura vuole diventare un centro di promozione per il comprensorio e uno spazio per eventi legati alla cultura o alla gastronomia. Come ha annunciato il sindaco di Sestriere Valter Marino, Casa Olimpia ospiterà da dicembre l’ufficio del Turismo, così da trasformarsi in un luogo dinamico, aperto 365 giorni l’anno e a disposizione dei turisti e di vari stakeholder.

«Abbiamo colto l’occasione di questo matrimonio tra Casa Olimpia e il Circolo dei lettori per raccontare la campagna neve di quest’anno – spiega l’assessore regionale alla cultura e turismo Antonella Parigi – Le nostre montagne sono centrali per il turismo, non solo perché l’inizio stagione si prospetta ottimo con le recenti nevicate, nonostante i problemi che il maltempo ha causato a valle».

Il focus è sulle attività del cosiddetto after sky, nell’ottica di arricchire l’offerta turistica legata alla neve e intrattenere anche il 40% di frequentatori della montagna che non sciano.
«Ci muoviamo sfruttando una delle caratteristiche della regione – prosegue la Parigi – leader nella proposta culturale, che vogliamo infatti unire alle possibilità di svago offerte dalla neve. Le nostre montagne sono caratterizzate da beni culturali importanti, è un patrimonio che include tanti manufatti, come i forti, ma anche una cultura immateriale che vale la pena valorizzare, nell’obiettivo sinergico di mettere in luce le potenzialità della regione».

L’opportunità di spostarsi per conoscere l’intero territorio piemontese sarà favorita anche dall’iniziativa del Comitato Direttivo Turismo e Provincia che metterà a disposizione una Royal card acquistabile esclusivamente presso gli uffici delle montagne olimpiche. Attraverso la card, offerta a un prezzo ridotto, sarà possibile visitare le residenze reali, trend che, favorito dal patrimonio Unesco come ha sottolineato Danilo Bessone, di Turismo e Provincia, è confermato dalla presenza di numerosi turisti stranieri

Al turismo internazionale punta anche la conferenza stampa di presentazione delle attività delle montagne olimpiche che si terrà a Londra il prossimo 7 dicembre, immediatamente precedente alla Coppa del Mondo di Sci Femminile che si svolgerà sulle Alpi piemontesi tra il 9 e l’11 dicembre. Il mercato dal Regno Unito, ha infatti spiegato Maria Elena Rossi, direttrice di Sviluppo Piemonte Turismo, è cresciuto in modo significativo su tutto il territorio, così come l’attrattività delle montagne in estate e la cultura delle valli.

Sul sito www.piemontexperience.it sono infatti a disposizione informazioni sul distretto, sui siti Unesco, itinerari alla scoperta dei tesori della regione e pacchetti turistici che uniscono sci, cultura e intrattenimento in tutto il Piemonte.

Alessandra Chiappori

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Tempo libero Viaggi