Samuel a Sanremo 2017 senza i Subsonica con Vedrai

Samuel a Sanremo 2017 senza i Subsonica con Vedrai

Il brano nel nuovo album del cantante torinese, Il codice della bellezza. Dodici pezzi e la collaborazione con Lorenzo Jovanotti. In uscita il 24 febbraio

 /  / 

Torino - Lunedi 30 gennaio 2017

Samuel torna a Sanremo, ma senza i Subsonica. Il cantante torinese salirà sul palco dell'Ariston, in programma dal 7 al 11 febbraio, con il brano Vedrai, che farà parte del nuovo album, Il codice della bellezza in uscita il 24 febbraio per Sony Music.

L'album, che raccoglie 12 brani inediti scritti tra Torino, Roma e Palermo, è un’ode all’essere umano, fucina di idee e disastri, un congegno che funziona ad emozioni, che ama, odia e tradisce, che si prende e si lascia.

«Ho sempre pensato che la bellezza non fosse un concetto solamente estetico – racconta Samuel – Il dono dell'eleganza, della sensibilità, dell'ironia fanno parte di un istinto interiore che rappresenta il bello degli essere umani. Ho provato ad immaginare la bellezza come un codice scritto dentro le persone speciali, quelle persone che sono fonte d'ispirazione per chiunque gli stia vicino».

«Ho pensato al ‘codice’ perché in quinta elementare avevo deciso di costruirmi un alfabeto mio, un codice appunto, con il quale avevo deciso di affrontare gli studi che stavo facendo e con cui, in pratica, volere decifrare la realtà.

Sono cinque i brani che Samuel ha scritto con Lorenzo Jovanotti, Più di tutto, La statua della mia libertà, Niente di particolare, La luna piena e Voleva un’anima, brano in cui i due duettano.

«Lorenzo Jovanotti è diventato una sorta di fratello maggiore musicale – rivela Samuel – Mi è sembrato ci mettesse più energia Lorenzo in quei pochi giorni in studio per il mio progetto che io da quando avevo iniziato a pensarci! Quella di Lorenzo si chiama “generosità”, passione ed è proprio quella che lo ha reso Jovanotti, un artista ispirato una persona a cui non puoi non voler bene».

«Non so ancora come dovrà essere questo lavoro gli ho detto un giorno mentre stavamo lavorando. Mi ha detto Dovrà essere mitico. Facile, no? Come non averci pensato? Le cose ovvie a volte sfuggono, pur essendo lì di fronte a te non le vedi. Era semplice» ha dichiarato il cantante.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Spettacoli Musica