Festa della Donna: l'universo femminile al Planetario. Il programma

Festa della Donna: l'universo femminile al Planetario. Il programma

Un apericena e un incontro per parlare di donne e scienza. Lo spettacolo teatrale su Albert Einstein e Mileva Marić. La visita al Museo. L'8 marzo

 /  / 

Torino - Mercoledi 1 marzo 2017

Fin dall’antichità, a partire dalla prima astronoma e scienziata Ipazia, per arrivare a Fabiola Gianotti, direttore del Cern di Ginevra, la prima ad aver annunciato l’osservazione del bosone di Higgs, pasando per Samantha Cristoforetti e Margherita Hack, il contributo delle donne in ambito scientifico è stato determinante e in alcuni casi ha cambiato il corso della storia.

Il Planetario Infini.To di Torino ha pensato di festeggiare le Donne, mercoledì 8 marzo, proprio ripercorrendo storie e vita di queste e altre scienziate.

Durante la serata - che prende il via alle 18.30 con la possibilità di visitare il Museo dell’Astronomia e dello Spazio e condividere un apericena - si fa la conoscenza di alcune di queste illustri donne nella breve conferenza-spettacolo Universo al femminile, racconti di donne e scienza.

Nella seconda parte dell'appuntamento è prevista la messa in scena dello spettacolo su Albert Einstein e Mileva Marić: per scoprire chi si cela dietro L’altra metà della Relatività.

Una rappresentazione della compagnia lattOria, in cui scienza e teatro, due mondi solo apparentemente distanti, si incontrano. In cui, ad essere raccontata è la giovinezza di uno fra gli uomini più rivoluzionari e affascinanti della storia: Albert Einstein. Accanto alla figura dell’illustre fisico viene narrativamente evocata anche quella della sua prima moglie e scienziata: Mileva Marić.

L’altra metà della relatività non narra però soltanto la storia umana e personale di un grande scienziato, ma considera anche le complesse teorie scientifiche da lui elaborate per raccontarne la loro portata innovativa e l’imprescindibile ruolo assunto all’interno della storia della scienza. Con il linguaggio semplice della narrazione teatrale si parla di alcune fra le complesse questioni scientifiche che interessarono il lavoro di Einstein: dalla natura della luce, alla relatività di spazio e tempo, al legame fra massa ed energia.

Ad emergere tra i temi affrontati nello spettacolo non è solo la scienza, ma più ampie questioni storiche: in particolare, la vicenda biografica di Mileva Marić consente di riflettere sul ruolo della donna all’inizio del XX secolo e sul complesso legame fra istruzione, cultura e femminile.

Uno spettacolo che parla di scienza e di amore: amore verso la metà con cui condividere aspirazioni e passioni, ma anche amore per il proprio mestiere, per il sapere, per la fisica e per l’armonia che governa la realtà.

Programma

Ore 18.30-20.30
Possibilità di visitare il Museo dell’Astronomia e dello Spazio e sperimentare le postazioni scientifiche interattive.

Ore 18.30-20.15
Apericena allo Star Cooffee House, facoltativo con prenotazione obbligatoria.

Ore 20.30-23.00
Le porte del Planetario si aprono per ospitare la conferenza-spettacolo Universo al femminile. Racconti di donne e scienza, seguita dall’opera teatrale L’altra metà della Relatività.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Società & Tendenze Attualità